LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
LIBRERIA / STORIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine, per inneggiare alla diffusione dell’ideale risorgimentale.

Terminato nel 1920 il Servizio militare prestato in guerra, Alfredo oltrepassa la Cisa per aiutare il fratello Ulisse nelle mansioni di bancarellaio: a Milano la prima semplice bancarella con i libri esposti sopra e sotto un cassone come letto. Ed è proprio all’ombra della Madunina che Alfredo Tarantola incontra e conosce i primi editori italiani, tra cui Arnoldo Mondadori, che portano al mattino le ultime novità librarie, ripassando poi la sera per il resoconto delle vendite.

Trasferitosi a Brescia nel 1922, Alfredo lavora alle dipendenze degli zii Vannini, proprietari di una libreria e di una piccola ma attivissima tipografia. Di qui il grande balzo in Corso Palestro, sempre a Brescia, dove apre la propria libreria con la moglie Luigia, da sempre sua preziosa collaboratrice. È un negozio privo di vetrine. I libri, posti su rustici banchetti di legno, sbordano dal marciapiede sino ad invadere la strada. In questo modo Alfredo intende vincere le eventuali ritrosie dei potenziali lettori: la merce, così sistemata, difficilmente può sfuggire alla vista del passante distratto.

Il senatore Ugo da Como, uomo di raffinata cultura e di spirito magnanimo, abita di fronte la libreria. Conoscendo Alfredo, prende a ben volere il giovane Tarantola, trasmettendogli l’amore per i libri e il desiderio di comprenderne a fondo valore e significato. Gli insegna a leggere e scrivere prima, ad interpretare poi la lingua latina. Lo trasforma quindi in un fine intenditore di libri d’arte sino a renderlo il tenutario della stima e della fiducia di tutti i bresciani che amano testi rari e preziosi. Ad Alfredo Tarantola va l’ulteriore merito di aver dato vita insieme ai fratelli e ai compaesani al Premio Bancarella, l’ambito riconoscimento che i librai assegnano a Pontremoli, ogni anno, al libro più venduto.

A Silvana, la figlia di Alfredo, il compito di aprire poi la libreria Tarantola di corso Zanardelli nel cuore del centro cittadino di Brescia. Qui sono confluiti i più noti e famosi scrittori italiani e stranieri a presentare i propri libri, qui si sono dati convegno per incontri e discussioni uomini di governo come il Presidente Spadolini o Susanna Agnelli, attori e attrici, con cadenze e appuntamenti che si sono distribuiti nell’arco di tanti anni di attività.

Il figlio di Silvana, Marco, oggi sta seguendo le orme degli avi, avendo fatto tesoro di tanti insegnamenti e di quell’eredità alla passione per i libri che ha accomunato sempre tutti i Tarantola.
Negli anni l’evoluzione è stata inarrestabile, pur mantenendo ben salde le radici della storia.
Nel 2013, a ottobre, la Libreria inaugura la sua nuova sede in via Porcellaga, sempre nel cuore di Brescia. Marco, affiancato dalla figlia Roberta, persegue la grande passione per i libri, in un ambiente accogliente e culturalmente stimolante. All’interno della Libreria si trovano un caffè letterario, lo spazio per i bambini, un pianoforte e una chitarra. I libri sono sempre gli attori, ma attorno loro ruota un mondo vivace e sfaccettato.

  NON SEI REGISTRATO?
CLICCA QUI E REGISTRATI SUBITO!


Iscrivendoti a tarantola.it potrai accedere a tutti i servizi offerti e acquisire immediatamente il 5% di sconto su tutti gli acquisti online.



Tarantola 1899
Marco Serra Tarantola
Via Fratelli Porcellaga, 4
25122 Brescia

Tel. +39 030 49300
Fax +39 030 3772569

E-mail: info@tarantola.it

Orari
Lunedì 15 - 19
Da martedì a sabato 9:15 - 12:30 e 15 - 19:30
Domenica 16 - 19:30

Biglietteria
Lunedì 15 - 19
Da martedì a sabato 9:15 - 12:15 e 15 - 19
Domenica CHIUSO