LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
Cenerentola
NARRATIVA - GENNAIO 2009

Laurent Dahl, Patrick Neftel, Thierry Trockel crescono all'ombra di madri dolci, intelligenti e tristi, e di padri fantozziani su cui si catalizzano le umiliazioni inferte da capi arroganti. Sono ragazzini quieti e sensibili, marchiati sin dall'infanzia dalla consapevolezza che il mondo non è fatto per accoglierli. E tale consapevolezza darà luogo ...

Laurent Dahl, Patrick Neftel, Thierry Trockel crescono all'ombra di madri dolci, intelligenti e tristi, e di padri fantozziani su cui si catalizzano le umiliazioni inferte da capi arroganti. Sono ragazzini quieti e sensibili, marchiati sin dall'infanzia dalla consapevolezza che il mondo non è fatto per accoglierli. E tale consapevolezza darà luogo a destini diversi, mobiliterà desideri di riscatto, di ambizione sfrenata o viceversa indurrà a una sorta di rivolta nichilista. Sono tre possibili traiettorie di vita, tre vicende che si diversificano per accadimenti tanto esili quanto casuali, che evolvono e si sovrappongono grazie a continui scambi e rimandi, tracciati con maestria da un quarto protagonista, l'autore. In quello che non a caso è stato definito romanzo puzzle Éric Reinhardt, infatti, mette in scena anche se stesso: lo seguiamo nel suo lavoro, ascoltiamo il suo desiderio di essere acclamato, di risplendere - come Cenerentola - per una sola serata, di avere un'unica stagione per poter scrivere, l'autunno. Alla fine di questo intricato gioco di scambi tra la vita dell'autore e dei suoi avatar emerge un ritratto tragico, impietoso ma irresistibile della contemporaneità.