LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
Il mercante di utopie - La storia di Oscar Farinetti, l'inventore di Eataly

SAGGIO - OTTOBRE 2008

E' ancora vivo, ma il pezzodanovanta Oscar Farinetti ha la sua biografia. Si chiama "Il mercante di utopie" (Anna Sartorio, 17 €, Sperling & Kupfer) e ammanta il bottegaio di Slow Food, il cui core-business è essere molto-milionario prima con Unieuro, ora con Eataly, Fontanafredda e altre riccastrerie, della solita nobile aura da ...

E' ancora vivo, ma il pezzodanovanta Oscar Farinetti ha la sua biografia. Si chiama "Il mercante di utopie" (Anna Sartorio, 17 €, Sperling & Kupfer) e ammanta il bottegaio di Slow Food, il cui core-business è essere molto-milionario prima con Unieuro, ora con Eataly, Fontanafredda e altre riccastrerie, della solita nobile aura da de Coubertin del Gusto©, a cui non frega niente di fare il pascià, l'importante è partecipare. E mentre siamo ancora costretti a leggere delle resistenze di Tonino Guerra (che come testimonial di Unieuro, ha preso da Farinetti il denaro di cui aveva parecchio bisogno) sapendo che siete un pubblico attento vi chiediamo: di quanti alibi ha bisogno un miliardario per vivere felice?