LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
La figlia del diplomatico turco
NARRATIVA EROTICA - GIUGNO 2008

Il Signore del Bangladesh, il Regista Italiano, il Pilota Greco, il Principe, il Barista: sono solo alcune tappe della spregiudicata educazione sentimental-sessuale di Deniz Goran. Cresciuta tra il Canada e l'Europa, nell'ambiente lussuoso e ovattato della diplomazia internazionale, Deniz impara a rinunciare alle proprie inibizioni grazie al Marinaio...

Il Signore del Bangladesh, il Regista Italiano, il Pilota Greco, il Principe, il Barista: sono solo alcune tappe della spregiudicata educazione sentimental-sessuale di Deniz Goran. Cresciuta tra il Canada e l'Europa, nell'ambiente lussuoso e ovattato della diplomazia internazionale, Deniz impara a rinunciare alle proprie inibizioni grazie al Marinaio, nell'estate dei suoi diciotto anni, durante un'incandescente vacanza sulla costa turca dell'Egeo. Da questo momento in poi sperimenta tra candore e disincanto le esaltazioni e i tormenti dell'eros, abbandonandosi a un vortice di relazioni in cui sesso fa quasi sempre rima con lusso e uomini senza nome si susseguono come altrettanti appuntamenti con il destino. Perché a Deniz il sesso piace e, ripudiando una tradizione millenaria che vorrebbe le donne turche caste e sottomesse, ne fa uno strumento per arrivare a conoscere davvero se stessa, in un pericoloso viaggio tra le infinite possibilità dell'intimità erotica che la trascinerà da Londra a Dhaka, da Istanbul a Ginevra. In questo provocatorio romanzo-confessione, libro scandalo in Turchia, Deniz Goran scardina le convenzioni di un mondo creato dagli uomini per gli uomini e, con folgorante sincerità, fa luce sulle fantasie più inconfessabili dell'universo femminile.