LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
LEICA FORMAT
 
In un continuo sovrapporsi di istantanee, leica format ci conduce nei mondi percorsi dai suoi protagonisti, a volte destinati a incrociarsi, a volte invece costretti a rimanere solo prossimi....

 
In un continuo sovrapporsi di istantanee, leica format ci conduce nei mondi percorsi dai suoi protagonisti, a volte destinati a incrociarsi, a volte invece costretti a rimanere solo prossimi: una pianista che ha perso la memoria incontra uno sconosciuto che le rivela che la sua identità è soltanto una menzogna; Un ospedale austriaco che conserva ancora segretamente gli esperimenti di eugenetica condotti sotto al nazismo; Una viaggiatrice che arriva in una cittadina e si avvicina, inconsapevolmente, al suo passato; Un uomo sordo che sembra essere al centro di un'opera di beckett. Tra fiume, vienna, gli anni dell'olocausto e quelli della fine della jugoslavia, dasa drndic' ci fa dono di un'opera poetica ed errante, che - come la sua pagina, graficamente mossa, vitale - accende la narrazione di salti e fughe, di segreti nascosti nel cuore di altri, oscillando tra i temi della memoria e della perdita, prendendo in prestito qualcosa da ogni grande tradizione letteraria (da pessoa a calvino, da sebald a eliot, da bernhard a baudelaire), per tessere un racconto sull'amore e sull'inesausta indagine della vita e della storia, fra le domande più difficili da porsi e le risposte impossibili da trovare.