LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
LA NOTTE DELLA RABBIA

Roma, 1974. I terroristi delle sap hanno rapito il professor marcelli, astro nascente della politica nazionale. Le indagini che il colonnello dell'arma leone ascoli avvia insieme al giudice tramontano si presentano subito complesse. L'unico appiglio è la presenza di una testimone. Come se non bastasse, alla porta dell'ufficiale bussa «bepi», un ex partigiano che gli ha salvato la vita ad auschwitz: l'uomo gli comunica che l'aguzzino del campo si trova in città sotto falso nome e gli chiede di consegnarglielo. Il problema è che l'ex ss è diventato un agente doppio, in bilico fra le due anime di una germania divisa dalla...

Roma, 1974. I terroristi delle sap hanno rapito il professor marcelli, astro nascente della politica nazionale. Le indagini che il colonnello dell'arma leone ascoli avvia insieme al giudice tramontano si presentano subito complesse. L'unico appiglio è la presenza di una testimone. Come se non bastasse, alla porta dell'ufficiale bussa «bepi», un ex partigiano che gli ha salvato la vita ad auschwitz: l'uomo gli comunica che l'aguzzino del campo si trova in città sotto falso nome e gli chiede di consegnarglielo. Il problema è che l'ex ss è diventato un agente doppio, in bilico fra le due anime di una germania divisa dalla conferenza di yalta. Intanto le sap lanciano un ultimatum: o lo stato libera il loro capo, o marcelli verrà giustiziato. Per ascoli sono ore drammatiche. Nella sua mente passato e presente si rincorrono, e sono molte le cose con cui si trova a fare i conti: prima fra tutte la sua coscienza.