LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
RAGIONE & SENTIMENTO

La morte improvvisa di Gianandrea Cerrato, valente avvocato penalista, oltre a privare una moglie del marito e tre figlie del padre, ha delle conseguenze del tutto inaspettate. Da un giorno all'altro le quattro donne si trovano a dover riorganizzare la loro vita. Ed è Eleonora, la figlia maggiore, a cercare il modo di mandare avanti quella famiglia di femmine «variamente deragliate». Mentre la piccola Margherita vive in una dimensione parallela, Eleonora e Marianna sono divise da una visione opposta dell'esistenza e dell'amore: Marianna legge Shakespeare e crede nell'amore assoluto, Eleonora invece, impegnata com'è a sbarcare il lunario e ad arginare la follia collettiva, non è affatto sicura di sapere cosa sia, veramente, l'amore. Intorno a loro si muove il mondo, con le sorprese, l'allegria, l'inganno. La ragione e il sentimento. Perché quella è una delle grandi battaglie che ci tocca combattere nella vita. Non proprio a tutti, perché esistono esseri 

La morte improvvisa di Gianandrea Cerrato, valente avvocato penalista, oltre a privare una moglie del marito e tre figlie del padre, ha delle conseguenze del tutto inaspettate. Da un giorno all'altro le quattro donne si trovano a dover riorganizzare la loro vita. Ed è Eleonora, la figlia maggiore, a cercare il modo di mandare avanti quella famiglia di femmine «variamente deragliate». Mentre la piccola Margherita vive in una dimensione parallela, Eleonora e Marianna sono divise da una visione opposta dell'esistenza e dell'amore: Marianna legge Shakespeare e crede nell'amore assoluto, Eleonora invece, impegnata com'è a sbarcare il lunario e ad arginare la follia collettiva, non è affatto sicura di sapere cosa sia, veramente, l'amore. Intorno a loro si muove il mondo, con le sorprese, l'allegria, l'inganno. La ragione e il sentimento. Perché quella è una delle grandi battaglie che ci tocca combattere nella vita. Non proprio a tutti, perché esistono esseri fortunati senza ragione, o senza sentimento. Ma la maggior parte di noi ne ha un po' dell'una e un po' dell'altro, e non sempre riesce a farli coesistere pacificamente. Quindi si lotta: si lotta da sempre e si lotterà per sempre, e per questo motivo tra tutti i romanzi di Jane Austen "Ragione e sentimento" è quello più adatto a essere periodicamente riscritto, scagliandolo dentro il tempo e i secoli che passano. 
Amare Jane Austen è scontato perché i suoi romanzi sono capolavori e sono immortali. Proprio per questo Ragione e sentimento di Stefania Bertola è imperdibile. La scrittrice di romanzi al femminile che rivisita i grandi classici, da Dickens alla Austen appunto, si diverte ad invertire un po’ ai ruoli, a riportarli ad una contemporanea quotidianità in cui nulla è più come appare. Con la sua consueta ironia, Bertola si garantisce ancora una volta un pubblico di lettori abituati alla sua scrittura insolita e originale. Già scrittrice di testi per Luciana Littizzetto, l’autrice di Torino riporta sulle pagine i protagonisti del suo romanzo nella amata e odiata città natale. Non aspettatevi quindi uomini e donne che camminano nella verdeggiante campagna inglese, ma piuttosto personaggi all’ombra della Mole che discutono tra nebbia e palazzi. Il risultato però è incredibile e rimanda proprio alle eroine dei libri della tanto amata Jane Austen. Qui ne ritroviamo il piglio rivoluzionario, la ribellione familiare, l’incomprensione di uno sconosciuto mondo maschile. Se il sogno di Stefania Bertola è quello di riunire tutte le protagoniste dei romanzi classici e narrare un giorno della loro vita, qui riesce sicuramente a raccogliere in una sola divertente storia tutti i tratti più strani e peculiari delle eroine della Austen. In Ragione e sentimento sullo sfondo di Torino si muove un mondo al femminile in cui i maschi hanno un ruolo fondamentale, ma ruotano solo in torno alla storia, perché il mondo della Bertola vede donna e la esalta, la sottolinea, la porta finalmente alla luce, proprio come avrebbe voluto fare la rivoluzionaria Jane.