LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
Il club delle poche ma buone
NARRATIVA ROSA - GIUGNO 2009

Laurie ha quasi procurato un infarto a sua madre il giorno in cui, davanti al medico, si è accorta che il piede della figlia svettava nudo da un enorme buco nei collant. Con quelle credenziali sua figlia non sarebbe mai entrata nella casta di reginette perfettine a cui lei vorrebbe tanto che assomigliasse. E di questo Laurie era molto fiera. Insieme alle sue amiche, lei componeva invece una casta ...

Laurie ha quasi procurato un infarto a sua madre il giorno in cui, davanti al medico, si è accorta che il piede della figlia svettava nudo da un enorme buco nei collant. Con quelle credenziali sua figlia non sarebbe mai entrata nella casta di reginette perfettine a cui lei vorrebbe tanto che assomigliasse. E di questo Laurie era molto fiera. Insieme alle sue amiche, lei componeva invece una casta alternativa, un circolo di poche ma buone. D’altra parte, è a loro, e non alle rivali sempre in piega, che succedono le cose più divertenti. Un club selezionatissimo e assolutamente solidale di “ragazze idiote”, troppo giuste per far parte del club di quelle “intelligenti”. Così, con una buona dose di ironia e un forte senso dell’umorismo, Laurie racconta le sue avventure di ragazza maldestra ma in gamba.
Tra fidanzati fannulloni e beoti, amnesie del giorno dopo, una madre che dispensa sentenze più di un giudice, colloqui di lavoro al limite dell’assurdo, cosmiche perdite di chiavi e disavventure di varia entità, a colpi di risate e di sarcasmo Laurie si fa strada nella giungla di tutte quelle ragazze magre, eleganti e dalle unghie sempre perfettamente laccate ma terribilmente noiose. Perfetta antitesi della Carrie Bradshaw di Sex and the City, Laurie Notaro racconta dalle pagine del giornale di Phoenix le vicissitudini improbabili ma autentiche sue e delle sue amiche. Storie poco comuni, ma con un fondo riconoscibilissimo di vita vera.