LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
Corpo morto
GIALLO - MAGGIO 2009

Un editore nei guai, un vicecommissario di polizia che finalmente si concede una vacanza, il proprietario di una lussuosa concessionaria d’automobili, due mitiche sorelle che da ragazze avevano fatto strage di cuori, sono i personaggi che si muovono su uno sfondo di sogno, quello di Positano, il paesino che si stende come un anfiteatro tra il mare e i picchi della Costiera Amalfitana. È l’inizio ...

Un editore nei guai, un vicecommissario di polizia che finalmente si concede una vacanza, il proprietario di una lussuosa concessionaria d’automobili, due mitiche sorelle che da ragazze avevano fatto strage di cuori, sono i personaggi che si muovono su uno sfondo di sogno, quello di Positano, il paesino che si stende come un anfiteatro tra il mare e i picchi della Costiera Amalfitana. È l’inizio dell’autunno, un momento abbastanza tranquillo dopo la vertigine estiva, ma non c’è pace per gli habitué della località balneare: ognuno aspetta qualcosa, un’iniezione di denaro per l’editore in difficoltà, un chiarimento con i soci per il proprietario della concessionaria, la visita dell’amante per una ragazza innamorata che spera in una promessa definitiva.
Ma quando il cadavere di uno sconosciuto viene ritrovato nascosto in una barca, diventa chiaro che il gioco delle attese si è trasformato in un intreccio letale.
E mentre le tensioni esplodono e una rete di sospetti avvolge come una nebbia malsana quel luogo di paradiso, il vicecommissario Zottia, che pensava di trascorrere una vacanza tranquilla e, forse, di coronare un sogno d'amore che covava da tempo, si ritrova a dover dipanare una matassa intricata, il cui senso si fa sempre più elusivo.