LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
Belle sceme
NARRATIVA ROSA - FEBBRAIO 2009

Laura Arnolfini non ha niente che non va: è bella, intelligente, ha una laurea in ingegneria, un master, un lavoro interessante nella sua amata Genova... Manca qualcosa? Da cinque anni ha anche un "fidanzato". Ecco, è lui che non va proprio: Umberto Pollini, collega, perbenista ma per nulla incline al matrimonio, anzi desideroso di tenere segretissima la sua relazione, chissà ...

Laura Arnolfini non ha niente che non va: è bella, intelligente, ha una laurea in ingegneria, un master, un lavoro interessante nella sua amata Genova... Manca qualcosa? Da cinque anni ha anche un "fidanzato". Ecco, è lui che non va proprio: Umberto Pollini, collega, perbenista ma per nulla incline al matrimonio, anzi desideroso di tenere segretissima la sua relazione, chissà perché... Il perché lo scopre Laura alla vigilia di una romantica vacanza in un hotel di charme vicino a Parigi: il "suo" Umberto sta per sposare la figlia dell'amministratore delegato dell'azienda in cui lavorano entrambi. Per Laura è uno shock. Si sente tradita, ma soprattutto si sente una "bella scema!" che per cinque anni si è fatta menare per il naso da un uomo che ha plagiato la sua vita e che invece di riempirla di felicità, l'ha ingrigita e impoverita. Per Laura è l'ora della riscossa: abbandonati senza rimpianto appartamento e tailleurini anonimi, si butta con entusiasmo in una Genova allegra, colorata e multietnica, recuperando vecchie amicizie "scombinate", facendone di nuove, e rinsaldando i legami con la sua strampalata famiglia. Per scoprire, fra l'altro, che il club delle belle sceme è molto frequentato, e che vale la pena ogni tanto rivoluzionare la vita propria e quella altrui, per evitare di accontentarsi e per cercare di essere felici.