LIBRERIA

La storia della libreria Tarantola inizia con Alfredo, considerato uno dei capostipiti di quelle famiglie pontremolesi che dalla Toscana si mossero, contribuendo alla diffusione del libro in Italia. Furono in molti a varcare il Passo della Cisa, girovagando per il Paese a vendere testi e volumi contenuti in capienti gerle di legno appese alle spalle. Durante il periodo della carboneria i libri così distribuiti vennero a rappresentare preziose custodie di volantini inseriti fra le pagine [...]


CONTATTI
SERVIZI
STORIA
NOVITÀ
HOME
La morte giovane
GIALLO - FEBBRAIO 2009

Un uomo ucciso a fucilate, una tragedia forse fin troppo spiegabile. La vittima infatti, rispettabile, colto, stimato intellettuale ma anche equivoco e ambiguo, non ha mai goduto di troppa popolarità tra i benpensanti. E Roccapiatta, dove l'efferato delitto si è compiuto, ne è piena. Facile, forse troppo, cercare un movente tra i villeggianti del vecchio borgo ligure, le cui ...

Un uomo ucciso a fucilate, una tragedia forse fin troppo spiegabile. La vittima infatti, rispettabile, colto, stimato intellettuale ma anche equivoco e ambiguo, non ha mai goduto di troppa popolarità tra i benpensanti. E Roccapiatta, dove l'efferato delitto si è compiuto, ne è piena. Facile, forse troppo, cercare un movente tra i villeggianti del vecchio borgo ligure, le cui vite passate o presenti risultano inevitabilmente intrecciate con quella del morto. Vite che nascondono piccoli e grandi segreti, relazioni torbide e trasgressive, passioni amorose spesso al limite della depravazione. Mentre le indagini sono in corso, sotto gli occhi assorti e curiosi di Minelli, un giudice istruttore che guarda con simpatia alla vittima e al suo mondo, un altro cadavere aspetta di essere scoperto, giù al vecchio mulino in mezzo al bosco...